Insegnanti

di Yoga e Pilates

Con noi puoi imparare la pratica dello Yoga, Pilates e Meditazione di qualsiasi livello di complessità sotto la guida di istruttori qualificati.

MARIA VLASOVA

Maria Vlasova é nata in Crimea (Russia). Ha vissuto e approfondito lo Yoga in India, in cui ha vissuto più di un anno. Ha seguito corsi con Arun (Niktar - Tamil Nandu, India), Abi (Kochin - Kerala, India), Jorge (Gokarna, Karnataka, India). Ha frequentato diverse formazioni di pilates in Russia, a Krasnoyarsk. Inizia a insegnare Yoga e Pilates nel 2007 nel Shanty Center a Krasnoyarsk (Siberia).

Poco dopo la sua nascita, la famiglia si trasferisce a Igarka, una piccolo cittadina sulla linea artica della Siberia. Danza fin da piccola, e inizia a lavorare professionalmente come danzatrice quando si trasferisce a Krasnoyarsk (il capoluogo della regione), una città con più di 1 milione di abitanti. Dal 2005 inizia a lavorare per il Krasnoyarsk Theater of Contemporary Dance con il progetto "Navigating the Body."

Dal 2006, coopera con il Krasnoyarsk Cultural and Historical Center (CIC), con cui collabora regolarmente a dei progetti in danza o a progetti urbani, durante manifestazioni come la “Museum Night” al contemporary art Museum in Krasnoyarsk. Dal 2009 partecipa al progetto audiovisivo

"Quick bodies in the alternative space", realizzato in collaborazione con musicisti, artisti, designers, fotografi, scultori e architetti di Krasnoyarsk come coreografa, fotografa e danzatrice.

Il collettivo co-fondato assieme ad alter artiste VIEWPOINTdancelab funziona come un laboratorio in danza che sperimenta attraverso performance, miniature, multimedia, creazioni, la ricerca fatta sul corpo. Si trasferisce in Svizzera in seguito all’incontro con il coreografo Filippo Armati, con cui fonda Lo Studio - un polo di ricerca, creazione, produzione, promozione, formazione e residenza per le arti sceniche contemporanee - www.lostudio.guru.

FILIPPO ARMATI

Ha studiato con diversi insegnanti, in Europa e India. Gli insegnanti di riferimanto che hanno marcato maggiormente il suo percorso sono Arnaud Kancel (Montepllier, Fra) e Rolf Naujokat (Goa, India). Lo Yoga é una pratica fisica di rafforzamento e sviluppo fisico, molto utilizzata da chi pratica danza. Filippo la pratica dall'inizio dei suoi studi nel 1995.

In seguito agli studi in lettere e filosofia all’università di Bologna (indirizzo DAMS - Discipline dell’Arte, della musica e dello spettacolo) si diploma in danza contemporanea all’accademia Laban Centre di Londra, in cui è stato anche ricercatore per il FNS (Fondo Nazionale di ricerca scientifico), sviluppando un saggio intitolato “Il senso del movimento” - © 2003 - versione © 2015 rivisitata). Nel 2007 è stato selezionato, attraverso una procedura molto selettiva, al progetto di ricerca Ex.Er.Ce al centro coreografico di Montpellier, coordinato tra Mathilde Monnnier e Xavier Le Roy. Nel 2008 è selezionato per una residenza di Prohelvetia al Cairo (Egitto), in cui collabora Karima Mansour, direttrice dell’accademia di danza del Cairo e realizza un progetto multidisciplinare con 25 artisti della città, nell’edifico storico “Amir Taz”. Ha lavorato come freelance con diverse compagnie in Europa (Felix Ruckert, Nir De Volff, Heike Hennig, Obviam Est, Cathy Sharp, Jerome Bell, tra gli altri). Dal 2003 inizia con delle creazioni proprie, presentate in diversi Paesi europei e all’estero, tra cui: Tc-no (2003) My Life As An Art Piece (2005), Ilegal art (2006), 101 Solos (2007), Music my body (2010), Quantum (2012), In Sale (2013), Quantum II (2014) alcuni dei suoi progetti di maggiore successo. Ha collaborato nel corso della sua carriere con diversi artisti e coreografi (tra cui Caroline Badouin, Margarita Kennedy, Sarah Waelchli, Deborah Giampani, Francesca Sproccati, Manuela Bernasconi, Lucas Surjia Keist, Francesca Cola e altri) creando progetti in collaborazione, performance o spettacoli ‘side specifics’. Ha partecipato con dei suoi lavori agli Swiss Dance Days 2006 e 2013. Ha collaborato nell'organizzazione di eventi nello spazio La Fonderia assieme a Tiziano Mincioni, dal 2011 al 2013. Assieme hanno realizzato una dozzina di eventi, coinvolgendo più di 80 artisti - www.lafonderia.ch. Dal 2010 ha fondato assieme a dei colleghi, il festival multidisciplinare Performa, arrivato nel 2017 alla sua 7ma edizione - www.performa.festiva.ch . Nel 2016 fonda assieme alla coreografa Maria Vlasova ‘lo studio’, uno spazio multidisciplinare per le arti sceniche contemporanee - www.lostudio.guru . Sempre nel 2016, co-fonda con dei colleghi ‘DanzaSIA’ (Danza Svizzera Italiana Associazione), un’associazione professionale di categoria per la difesa dei diritti dei lavoratori e la promozione della danza contemporanea in Ticino.

Sangha Ticino

Il Sangha (Sanscrito per "comunità, gruppo") Ticino ha iniziato nel 2006 a offrire e a praticare in Ticino la meditazione buddhista e la presenza mentale secondo gli insegnamenti del maestro vietnamita Thich Nhat Hanh.


Gli inizi sono stati molto semplici: incontri nel nostro appartamento con pochi amici alla domenica mattina. Ma gli incontri furono regolari e costanti fin dall'inizio e il Sangha ci dava pertanto già quello che un Sangha maggiormente offre: il supporto decisivo per la continuità nella pratica meditativa.


Nei primi anni i contatti con i centri di pratica della tradizione di Thich Nhat Hanh furono molto intensi: in una prima fase tramite il Sangha di Milano con i loro centri "Intersein" in Germania e Pian dei Ciliegi nel Piacentino dove si svolgevano giornate di pratica una volta al mese. Oggi la comunità italiana di Thich Naht Hanh dispone di un proprio centro molto bello in Abbruzzo che si chiama Avalokita. In una seconda fase, dopo il 2008, abbiamo frequentato intensamente e per molti anni il "Haus Tao" a Wolfhalden (AR) e abbiamo studiato dal maestro Marcel Geisser e praticato nella sua "Sati Zen-Sangha".


Ma con gli anni e dopo più di un decennio di pratica, ritiri, studi ecc. siamo diventati spiritualmente adulti e indipendenti e abbiamo sempre di più organizzato autonomamente incontri settimanali di meditazione, giornate di consapevolezza mensili, e seminari in scuole e aziende del Ticino basandoci sulle nostre esperienze di trasformazione attraverso la pratica meditativa perché l'unica cosa che i maestri possono trasmettere e tramandare e questa: la loro propria esperienza. Gli insegnamenti si trovano nei libri - le esperienze ci liberano.


Da alcuni anni abbiamo arricchito la nostra pratica di una componente molto importante che ci sembrava praticamente mancare nelle tradizioni buddhiste: la trasformazione emotiva ed energetica tramite tecniche di meditazione visualizzata, in parte basata sulla terapia trasformativa secondo Robert Betz.


Nel frattempo è stato pubblicato nel 2014 dal coordinatore del Sangha Ticino, Volker Winkler, prima in tedesco e nel 2015 in italiano il libro "Meditazione Camminata - Passo dopo Passo" (Edizioni Il Punto d'Incontro) ed è nata una comunità interattiva abbastanza numerosa che segue i nostri discorsi e meditazioni guidate su internet in italiano, tedesco e inglese.

E' nata così la TALO-Meditation, la "Transformation through Awareness and Love", una combinazione di meditazione Zen/Vipassana con le tecniche della trasformazione emotiva ed energetica. Dal 2018 la TALO può essere studiata e praticata anche interattivamente nella TALO Meditation Academy